Loading...

Blog.

Eventi, news e approfondimenti

Tones on The Stones 2017

Fonte: lastampa.it

L’Alto Piemonte ed in particolare l’area del Verbano-Cusio-Ossola possiedono, oltre alla bellezza paesaggistica, un’importante storia nell’estrazione del marmo. In particolare l’antica cava di Ornavasso e la vicina cava di Candoglia vantano il filone che ha rifornito già a partire dal Trecento il marmo per la costruzione del Duomo di Milano ed altri insigni monumenti come la Certosa e il Duomo di Pavia e l’arco della Pace di Milano.
Ne abbiamo parlato all’interno dell’itinerario “Tra laghi, cave e castelli“, che vi suggeriamo di leggere per informazioni sulla visita e sui luoghi circostanti, come lo splendido Lago di Mergozzo.

Oggi però vogliamo mettere in primo piano un altro giacimento estrattivo, situato qualche chilometro più a nord: la cava di Trontano (VB), dove in questi giorni ha luogo il Tones on the Stones festival. Nell’incredibile cornice naturale di pietra magistralmente illuminata, si svolgono esibizioni e performance di artisti tra musica, teatro e danze acrobatiche; un evento giunto ormai alla decima edizione, ora ulteriormente arricchito dalla sezione Kids e da NeXTones, sezione dedicata alle arti digitali e alle nuove musiche che vedrà protagonisti nomi internazionali come Robert Henke,  Lumière III  e Blanck Mass.

Una rassegna unica nel suo genere, con prezzi accessibili e facilmente raggiungibile: Trontano è infatti a circa un’ora di strada da Milano.
Il suggerimento è di trascorrere un weekend nella vicina Val Vigezzo e dedicare la sera al festival, ma se avete un solo giorno a disposizione puntate sicuramente su domenica 23, quando andrà in scena lo spettacolo  “Piano Twelve“:  12 pianisti si esibiranno in simultanea, accompagnati dai volteggi e dalle acrobazie della compagnia ZaMagA Athletic Dancers, in cui i danzatori sospesi nel vuoto si muoveranno a tempo con i 1056 tasti bianchi e neri, sullo sfondo della parete di beola grigia.

Fonte: zero.eu

Serve qualche altra motivazione per disdire ogni impegno e fiondarvi nelle valli ossolane? Nel caso, ecco qualche ulteriore attrattiva che possono offrirvi:

  1. il Parco Nazionale Val Grande, area wilderness più estesa d’Italia.
  2. Le cascate del Toce, che con 143 metri sono le più alte d’Europa.
  3. Gli Orridi di Uriezzo, profonde incisioni in roccia scavate dall’antico sistema di torrenti che scorrevano sul fondo di un ghiacciaio.

Tutto questo e molto altro vi aspetta in Alto Piemonte!

Fonte: 500px.com